Primo Premio
Miglior Spettacolo

If

Audace, coraggioso, all’avanguardia e di fortissimo impatto emotivo, IF è in grado di dilatare arterie e pupille fino al sobbalzo miocardico. Un colpo al cuore, un’apnea prolungata che lascia tremendamente soli con i pensieri più viscerali. Un mettersi a nudo, quasi un sacrificio corporale al pubblico, una danza carnale perfettamente accompagnata da luci e ombre, musiche ipnotiche e primissimi piani che avvolgono lo spettatore intorno al petto e alla pancia con un doppio nodo. Una lama che trafigge l’ipotalamo e arriva fino all’aorta ascendente.

Din Don Down Teatro Ullallà Teatro
Marostica (VI) Veneto
di Pippo Gentile e Federica Nassi
Consulenza Drammaturgiaca Francesca Foscarini

   


Premio Miglior Regia

Normal Pop

Per la proposta ricca di significati, di stimoli e di ritmo che la regia ha armonicamente fluidificato sottolineando messaggi che esprimono i vissuti individuali oltre ogni schiacciante normalità presunta.

Il Nome Della Compagnia
Pisa (PI) Toscana
Autore e Regista Lamberto Giannini
Aiuto Regista Irene Morini

 


Premio Giuria Popolare

Down

Per la potenza dello spettacolo. Ogni spettatore guardandolo s’immedesima nella storia, nelle difficoltà e nelle fragilità. Si emoziona per la poetica della drammaturgia. Attori e pubblico fragili uniti nello stesso respiro.

Collettivo Clochart APS
Rovereto (TN) Trentino Alto Adige
Autore Michele Comite

 

 


Migliore Attrice
Giuria Tecnica

Camilla Belloni

Per la freschezza della danza e il coraggio della parola recitata che emerge da una profondità di emotività personale e dedizione all’esercizio scenico.

Diversamente in Danza 
Verona (VR) Veneto
Da un'Idea di Federica Brutti
Regia Giorgia Panetto

 


Premio Valentina
Migliore Attrice giuria popolare

Giorgia Benassi

Conferito all'unanimità, per la capacità di di portare la verità del corpo e delle emozioni sul palco. Per il coraggio di saper gestire la consapevolezza di sé regalandosi al pubblico con innata sicurezza.

Collettivo Clochart APS
Rovereto (TN) Trentino Alto Adige
Autore Michele Comite

 

 


 Miglior Attore 
Giuria Tecnica

Mirco Crotti
La Storia Di Dongio

Per la versatilità della performance che incarna vitalità ironia e capacità attorale tutti indicatori di vera genuinità.

Le Menti Fresche
Monza (MB) Lombardia
Autore Gennaro Ponticelli
Regia Gennaro Ponticelli

 

 


 Miglior Attore
Giuria Popolare

Sacha Bertolini
Normal Pop

Ha cantato "senza parole" di Vasco. Perché davvero non servivano parole per leggere nei suoi occhi la felicità di essere su quel palco.

Il Nome Della Compagnia
Pisa (PI) Toscana
Autore e Regista Lamberto Giannini
Aiuto Regista Irene Morini

 


 Menzione Speciale

Din Don Down Ullallà Teatro
If

Per la ricchezza dei linguaggi che s’intersecano nell’immediatezza della fisicità proposta sul palco e per l’amplificazione ottenuta attraverso la tecnologia utilizzata ina diretta mediante la telecamera.

Din Don Down Teatro Ullallà Teatro
Marostica (VI) Veneto
di Pippo Gentile e Federica Nassi
Consulenza Drammaturgica Francesca Foscarini

 


Mezione Per la Visione D'Insieme

Collettivo ChoCharte APS
Down

Per la delicata ma efficacissima capacità di cogliere gli aspetti individuali che rendono le persone uniche e non riducibili a schemi al di là delle categorie di disabilità e normalità con particolare attenzione alla posizione al travaglio al coraggio dei genitori e delle famiglie.

Collettivo Clochart APS
Rovereto (TN) Trentino Alto Adige
Autore Michele Comite

 

 


 Menzione Per L'Impatto Scenico

Il Nome Della Compagnia
Normal Pop

Per la potenza dei quadri scenici scolpiti da energia, ritmo e individualità emergenti in un palpitante coinvolgimento del pubblico.

Il Nome Della Compagnia
Pisa (PI) Toscana
Autore e Regista Lamberto Giannini
Aiuto Regista Irene Morini

 

 


 Menzione Speciale Miglior Monologo

Manuela Audisio
Piccola Accademia Cascina Biblioteca
Baccanti

Per la presenza scenica potente e luminosa sia nella tragicità del tema.

Piccola Accademia Cascina Biblioteca
Milano (MI) Lombardia
di Chiara Boscaro e Marco Di Stefano

 

 


 Menzione

Diversamente in Danza
Zer0 - Non Vale Nulla Ma Fa La Differenza

Per la potente intenzione di sensibilizzazione dei temi della diversità e dell’inclusione attraverso argomenti comuni. La vivacità delle coreografie, la cura del gesto e del ritmo mai in caduta impreziosiscono la sottolineatura dell’importanza di ciascuno. Il valore aggiunto dell’utilizzo del linguaggio dei segni ed il sapiente connubio tra didattica, arte e teatro e per aver esteso il concetto di inclusione oltre il palco attraverso il linguaggio dei segni.

Diversamente in Danza 
Verona (VR) Veneto
Da un'Idea di Federica Brutti
Regia Giorgia Panetto

 


 Menzione

Le Menti Fresche
La Storia Di Dongio

Per l’efficacia delle scelte scenografiche, per i tagli scenici con sapiente uso delle sedie e delle diagonali, per il richiamo dell’utilizzo dei burattini, per la sottolineatura delle luci che hanno creato spazi e ambientazioni suggestive.

Le Menti Fresche
Monza (MB) Lombardia
Autore Gennaro Ponticelli
Regia Gennaro Ponticelli

 

 


Menzione

Piccola Accademia Cascina Biblioteca
Baccanti

Per la scelta della funzione del coro di integrare le voci di attori diversi dando a tutti uno spazio adeguato ed espressivamente valido e per aver saputo proporre un testo di spessore della tradizione teatrale classica, riuscendo a trasmettere emozioni su un ampio registro dalla paura allo stupore fino all’elevazione spirituale.

Piccola Accademia Cascina Biblioteca
Milano (MI) Lombardia
di Chiara Boscaro e Marco Di Stefano

 

 

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.