Il Teatro Binario 7 nasce nel 2005, quando il Comune di Monza affida a Corrado Accordino e alla sua compagnia La Danza Immobile (oggi Compagnia Teatro Binario 7) la gestione della sala teatrale all’interno del neonato Urban Center, che ospita anche uffici comunali e sale conferenze. Il Teatro Binario 7 inizia la sua attività proponendo una stagione di prosa firmata da Accordino e da Elio De Capitani che predilige la drammaturgia contemporanea e la rielaborazione di testi classici con particolare attenzione alle giovani compagnie. L’attività si amplia negli anni immediatamente successivi offrendo una stagione musicale con la direzione artistica di Rachel O’Brien, una stagione dedicata alle famiglie e una per le scuole, oltre ad eventi collaterali in occasione di particolari ricorrenze.

Il teatro diventa inoltre il palcoscenico principale per le nuove produzioni della compagnia diretta da Accordino, che debuttano al Binario 7 prima di affrontare le tournée in Italia.

Nel 2008 all’interno del Binario 7 nasce La Scuola Delle Arti, oggi Scuola di teatro Binario 7, una scuola di recitazione diretta da Accordino e dall’attore Alfredo Colina. Attualmente la scuola conta circa 700 allievi, di cui più della metà minorenni.

Nel 2016 la compagnia presenta al Comune di Monza un project financing per la gestione dell’intero edificio, compresa l’attività di gestione e dell’affitto delle sale in convenzione con il Comune. Grazie anche al contributo di Fondazione Cariplo, l’operazione permette di inaugurare una seconda sala teatrale a partire dalla stagione 2017/2018. Nasce così una nuova stagione di prosa con una vocazione sperimentale. A gennaio 2017 riprendono inoltre le trasmissioni di Radio Binario 7, una web radio nata nel 2010 come esperimento che si propone di promuovere cultura sul territorio monzese.

Contatti: T. 039 2027002 | M. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | W. binario7.org/

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.