Lì Sei Vero. Festival Nazionale Teatro e Disabilità

Teatro Binario 7 Seconda edizione Monza 2018

Dedicato a Valentina Aliprandi

La Giuria: Silvana Fallisi , Annamaria Di Ruscio, Carla Anesa, Cherubina Bertola, Desirée Chiara Merlini, Marta Petenzi, Michela Tilli, Susanna Tamplenizza, Viviana Veltre, Alfredo Colina, Andrea Valagussa, Corrado Accordino, Massimiliano Rossin, Paolo Manzalini, Lucia Zulberti.

 

Abbiamo dato vita al nome del Festival (Lì sei vero) anagrammando la parola “il Veliero” e ottenendo così una delle grandi verità della magia del teatro: “L’attore non recita, non imita, o pretende. Egli è se stesso.” (Jerzy Grotowki).

Gli attori del Veliero insegnano a coloro che si approcciano alle persone con disabilità e al mondo del teatro che si deve cambiare la percezione e concezione di limite e che bisogna imparare a trovare i criteri affinché si riesca a riconoscere la bravura e la professionalità degli attori. 

Il festival è quindi la “formula” che abbiamo pensato per documentare, dare letteratura e dare visibilità a un aspetto che non è abbastanza sottolineato.

Un ulteriore obiettivo del Festival, attraverso anche le attività corollarie, è quello di continuare a promuovere sul territorio la cultura del linguaggio e dell’espressione teatrale come mezzo educativo, formativo ed aggregativo non solo per le persone con disabilità, ma per tutti. Perché “fare teatro” serve per recuperare le capacità residue, ossia quelle abilità che non vediamo ma che ci sono in ognuno di noi. Il teatro è quindi l’attività “trasformativa” per eccellenza, perché va a impattare su corpo, anima, cervello implementando il Sé: questo aiuta a migliorare notevolmente la qualità della vita.

La metamorfosi è la trasformazione che tutti noi attuiamo nella vita e ci fa fare dei passi avanti. Il teatro è tutto questo condensato.

Enrico Roveris e Daniela Longoni

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.